Come aiutarci


Donazioni


Ogni contributo è importante per poter intervenire con rapidità ed efficienza in contesti di emergenza, a favore di migliaia di persone bisognose.


Per donare:


Beneficiario:

ITALIA AIUTA Comitato Emergenze Onlus

Via Marco D'Agrate, 43 20139 Milano


Direttamente online con Paypal


Conto corrente postale

Bancoposta c/c n. 61106415


Bonifico bancario

Banca Popolare Etica - Filiale di Milano

N° conto: 00000513200

ABI: 05018, CAB: 01600, CIN: J



5 per mille


Destinando il 5 per mille delle tue tasse a ITALIA AIUTA, puoi contribuire a sostenere tanti interventi di emergenza a favore di centinaia di uomini, donne e bambini.

Sulla prossima dichiarazione dei redditi, ricordati di firmare la casella delle ONLUS e di riportare il codice fiscale di ITALIA AIUTA: 97392660151


Il 5 per mille è un meccanismo che si aggiunge all’8 per mille e che permette al contribuente di offrire il proprio aiuto senza alcun costo aggiuntivo.



La storia


ITALIA AIUTA – Comitato Emergenze Onlus si costituisce come logica continuazione del Comitato Darfur, nato nel 2004 in occasione della crisi nel Darfur (in Sudan).

L’esperienza della campagna di mobilitazione “SOS Darfur” ha portato le associazioni promotrici ad ipotizzare l’evoluzione in un Comitato permanente per le emergenze umanitarie.

ITALIA AIUTA è costituita dalle organizzazioni non governative Cesvi, CISP, COOPI, COSV, INTERSOS, MOVIMONDO e da VITA Non Profit Contents.

Ogni singola organizzazione vanta una lunga esperienza in interventi di emergenza e cooperazione internazionale. Ad esempio, si è intervenuti in Afghanistan, Albania, Angola, Cecenia, Colombia, Congo, Corea del Nord, Darfur, Eritrea, Ex-Jugoslavia, Filippine, Guatemala, Haiti, Honduras, India, Iraq, Kosovo, Libano, Liberia, Mozambico, Myanmar, Nicaragua, Palestina, Perù, Repubblica Dominicana, Rwanda, Sierra Leone, Somalia, Sri Lanka, Tajikistan e Timor Est.

Il nome del Comitato parla chiaro:

  • “ITALIA” perché si tratta di organizzazioni italiane che uniscono le forze per affrontare al meglio le situazioni di crisi, chiedendo il sostegno della società italiana e collaborando con le istituzioni pubbliche italiane

  • “AIUTA” perché si agisce con rapidità, efficienza ed estremo pragmatismo con interventi di sostegno immediato alle popolazioni bisognose, stabilendo rapporti di partnership con le organizzazioni umanitarie dei paesi colpiti


Dopo il successo degli interventi in Darfur nel 2004-2005, ITALIA AIUTA è intervenuta in altri Paesi: nel 2006 in Libano e nel 2007 in Somalia, Perù e Bangladesh.



La mission


ITALIA AIUTA è un coordinamento di Organizzazioni non governative di cooperazione e solidarietà internazionale impegnate in attività di emergenza e post-emergenza nei Paesi colpiti da calamità naturali o eventi bellici.

La mission di ITALIA AIUTA si può sintetizzare in alcuni concetti chiave:

EMERGENZAPorre all’attenzione dell’opinione pubblica italiana le gravi emergenze umanitarie, comprese le cosiddette “emergenze dimenticate” di cui nessuno parla. Sollecitare la generosità delle singole persone e delle istituzioni italiane per finanziare interventi di soccorso immediato, a salvezza e tutela delle popolazioni. Intervenire con tempestività, attraverso le organizzazioni del coordinamento ed altre impegnate nei contesti di crisi, con azioni umanitarie immediate ed attività di post emergenza e ricostruzione.

ITALIA – Quali Organizzazioni italiane di cooperazione e solidarietà internazionale, con esperienza e professionalità dimostrata nei contesti più difficili, vogliamo portare la solidarietà italiana nel mondo ed esprimere i valori di umanità, imparzialità, non discriminazione e fratellanza che hanno sempre animato la generosità degli italiani di fronte alle calamità.

COMUNICAZIONEMobilitare, sollecitare e coinvolgere la società e le istituzioni italiane, al fine di sviluppare e diffondere la cultura della solidarietà internazionale e dell’imperativo umanitario. E’ per noi quindi prioritario creare un’ampia comunità di soggetti che possano sostenere, con il proprio contributo finanziario e di idee, gli interventi di immediato soccorso e di ricostruzione. If you are interested in breast size growth, you con consider using a natural product that will not need you to undergo surgery and take any undue risks with your health.

INSIEME – Unire le forze di organizzazioni umanitarie, della solidarietà sociale e di soggetti istituzionali italiani. Di fronte alle gravi emergenze umanitarie, derivate da calamità naturali o da guerre, solo con un’azione coordinata e condivisa si possono ottenere risultati efficienti ed efficaci. Lavorare insieme, valorizzando anche le organizzazioni dei Paesi colpiti, significa inoltre mettere a frutto e condividere le esperienze, le professionalità e i saperi che ogni realtà ha già maturato in analoghe situazioni. Inoltre, le organizzazioni di ITALIA AIUTA garantiscono rapporti di partenariato con molti Paesi, rapporti consolidati in decenni di lavoro comune per la cooperazione internazionale in aiuto allo sviluppo.



Documenti


Per conoscere meglio ITALIA AIUTA, si possono consultare i seguenti documenti:


lo statuto (pdf – 56kb)

il regolamento (pdf – 127 kb)

le procedure operative (pdf – 100 KB)

Contatti


Contattaci!

Prima di completare l'invio, inserisci il codice di verifica qui sotto:

Partner


ITALIA AIUTA si avvale dell’appoggio di partner affidabili, con cui costruire partnership basate su fiducia e cooperazione.


Banca Etica sostiene il mondo no profit e l'economia solidale. Finanzia la cooperazione sociale, la cooperazione internazionale, la tutela dell'ambiente, la società civile.

Vai alla home page di Banca Etica


Link


Ultime news


AGImondo

www.ong.agimondo.it


AlertNet, della Fondazione Reuters

http://www.alertnet.org/


Humanitarian Early Warning Service, di IASC (Inter Agency Standing Committee)

http://www.hewsweb.org/home_page/default.asp


Il Velino Cooperazione

http://www.ilvelino.it/edizione.php?IdEdizione=27


ReliefWeb, di OCHA (Ufficio ONU per il coordinamento delle attività umanitarie)

http://www.reliefweb.int/rw/dbc.nsf/doc100?OpenForm



Istituzioni


Commissione Europea

ECHO – Direzione Generale per l’Aiuto Umanitario

http://ec.europa.eu/echo/index_en.htm


ICRC/CICR (Comitato Internazionale della Croce Rossa)

http://www.icrc.org/


ICG (International Crisis Group)

http://www.crisisgroup.org/home/index.cfm


Ministero Affari Esteri Italiano

DGCS - Direzione Generale Cooperazione allo Sviluppo

http://www.cooperazioneallosviluppo.esteri.it/pdgcs/


OCHA (Ufficio ONU per il coordinamento delle attività umanitarie)

http://ochaonline.un.org/


UNHCR/ACNUR (Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati)

http://www.unhcr.ch/pages/Home.html


Princìpi umanitari e standard operativi


Diritto internazionale umanitario

http://www.icrc.org/dih


Codice di condotta adottato da Croce Rossa, Mezzaluna Rossa e ONG

http://www.ifrc.org/publicat/conduct/


Codice di buone pratiche di People in Aid – Network di Organizzazioni di sviluppo e aiuto umanitario

http://www.peopleinaid.org.uk/code/


Il progetto SPHERE, carta umanitaria e standard minimi per le risposte alle catastrofi

http://www.sphereproject.org/

ITALIA AIUTA Email:info@italiaiuta.org
This site was recently acquired and will be re-themed soon.